Guadagnare scrivendo: 5 lavori per vivere di scrittura

guadagnare scrivendo
Ascolta quest'articolo come audio:

Si può guadagnare scrivendo?

In quest’articolo ti racconterò la mia esperienza e vedremo come sia possibile essere pagati per scrivere e vivere di scrittura.

Quando ho iniziato a scrivere per lavoro avevo 17 anni –  era il giorno del mio compleanno.

Ho iniziato facendo il giornalista, ma negli ultimi 8 anni ho messo molto le mani in pasta: ho scritto per blog aziendali, magazine, giornali online e giornali cartacei.

Ho anche scritto qualche racconto e, nel 2020, ho aperto questo blog dove parlo di scrittura e letteratura.

Oggi sono il copywriter di Marketers, il principale movimento italiano per imprenditori digitali, professionisti del marketing e creativi.

Ora, tornando alla domanda da cui siamo partiti: sì, è possibile guadagnare scrivendo, anche se non sei uno scrittore o una scrittrice (e magari desideri diventarlo).

Non è facile, ma quello che vedremo nelle prossime righe ti può aiutare a evitare gli errori che io stesso ho commesso.

Vedremo quali sono 5 metodi per guadagnare scrivendo e cosa devi fare per iniziare.

Partiamo subito con una domanda che ti starai facendo.

Quanto si può guadagnare scrivendo?

La risposta è dipende e tra poco vedremo quanto si guadagna per alcuni lavori che puoi fare scrivendo.

Eppure la vera domanda da farsi, se vuoi essere pagato il giusto, è un’altra:

perché si viene pagati per scrivere?

Certo, si viene pagati perché si crea un testo. Anche per questo motivo molto spesso si paga a parola, ma in buona parte dei casi è una pratica da evitare.

Quello per cui dovresti farti pagare è altro e ha un valore ben maggiore del numero di parole.

Oggi viviamo in quella che molti definiscono «attention economy», cioè economia dell’attenzione.

Gli stimoli a cui siamo sottoposti ogni giorno sono migliaia: pubblicità, tv, giornali, social media, radio. Siamo letteralmente bombardati di contenuti.

Avrai sentito dire che la nostra capacità di prestare attenzione è diminuita, ma la verità è che sono aumentate a dismisura le cose che la richiedono.

Così la nostra attenzione ha cominciato a diventare frammentata.

Questo è un problema, ma per te che vuoi guadagnare scrivendo è anche una grande opportunità. Seguimi per un secondo.

Quando un bene è scarso chi vuole quel bene è disposto a pagare tanto. Oggi che l’attenzione è scarsa i grandi marchi, le aziende, perfino piccoli negozi sono disposti a pagare per ottenerla.

Possono pagare Facebook o Google per fare pubblicità online o un influencer per parlare dei loro prodotti oppure possono pagare te.

Sì, esatto, possono pagare te per scrivere articoli, post, addirittura libri che sappiano attirare e trattenere l’attenzione altrui.

Ecco dov’è il vero valore per cui dovresti farti pagare: attirare e trattenere l’attenzione altrui.

Ricordalo sempre e tienilo a mente quando dovrai decidere quanto farti pagare. Ci arriveremo, ma intanto vediamo quali sono 5 modi pratici per guadagnare scrivendo.

5 strade che puoi seguire per vivere di scrittura

Guadagnare con un blog

Aprire un blog può essere la miglior scelta se vuoi lavorare scrivendo.

Un blog è un’ottima palestra: dovrai imparare a scrivere articoli, studiare la SEO, il copywriting.

Tutte abilità che, come vedremo nelle prossime righe, sono importanti per chi vuole essere pagato per scrivere.

Al di là di questo un blog è anche (potenzialmente) una perfetta calamita per attirare l’attenzione altrui.

E abbiamo appena parlato di quanto sia importante avere l’attenzione altrui.

Quest’attenzione, che nel concreto si traduce con visite al tuo blog e letture dei tuoi articoli, può essere trasformata in guadagni.

In diversi modi:

  • Banner pubblicitari
  • Affiliazioni
  • Vendendo un prodotto
  • Offrendo dei servizi

All’inizio i più semplici sono inserire dei banner pubblicitari e fare affiliazioni.

Per i banner pubblicitari puoi usare Google AdSense, che inserisce in automatico pubblicità sul tuo sito.

Cosa sono invece le affiliazioni? È molto semplice.

Ci sono siti e aziende che, per pubblicizzarsi, sono disposti a pagarti una commissione se, nei tuoi articoli, inserisci dei link ai loro prodotti.

Ovviamente la commissione ti viene pagata se, attraverso uno di questi link, qualcuno compra quei prodotti.

Uno dei programmi di affiliazioni più comuni e usati è quello di Amazon, a cui ti consiglio di dare un’occhiata.

Guadagnare scrivendo articoli

Come abbiamo detto, tuttavia, un blog ti può sbloccare anche altre opportunità per guadagnare online.

La cosa principale che dovrai imparare sarà scrivere degli articoli che siano ottimizzati per la SEO, cioè adatti a posizionarsi in prima pagina su Google.

Se non hai idea di come si faccia, ho preparato un’intera guida su come scrivere un articolo che catturi l’attenzione e arrivi tra i primi risultati delle ricerche.

Questa è un’abilità per la quale puoi farti pagare da aziende che hanno bisogno di far crescere la loro presenza online.

E, visto che nella vita lavoro nel marketing, ti posso dire che un articolo ben posizionato su Google ha un valore immenso per un’azienda.

Quando scrivi un articolo non stai solo creando l’ennesimo contenuto da mettere online.

Se quest’articolo è inserito in una strategia di marketing intelligente, può diventare una fonte di reddito costante per l’azienda.

Facciamo un esempio: fai un articolo sulle migliori scarpe da trekking estive per un e-commerce di scarpe.

Ci sono circa 170 persone al mese che cercano «migliori scarpe da trekking estive su Google. E questo numero, ovviamente, sale tra giugno e agosto.

Questo significa che potenzialmente, se quell’articolo si posizionasse in prima pagina, potrebbe generare anche decine di vendite al giorno.

Capisci bene allora che il tuo articolo può avere un enorme valore per l’azienda.

Fare ghostwriting

Diventare un ghostwriter è un’altra strada che puoi percorrere per guadagnare scrivendo.

Il ghostwriter è una persona che scrive a nome e per conto di altre persone. Esistono ghostwriter nella musica, nella politica e sì, anche nella letteratura.

Andrew Crofts, per esempio, è uno dei ghostwriter più famosi al mondo. Uno dei suoi più grandi successi è stato Vendute! di Zana Muhsen, che è stato un bestseller anche in Italia.

Qualche anno fa Crofts aveva raccontato di aver chiesto anche 780mila euro per un singolo libro.

Ovviamente un ghostwriter così famoso, che ha lavorato a bestseller e libri di successo, è un’eccezione.

Tuttavia non è impossibile essere pagati per scrivere manuali o biografie per conto di imprenditori, influencer o professionisti che hanno storie e competenze da raccontare.

Tieni sempre presente che scrivere un libro è un lavoro lungo e complesso.

Quanto si guadagna facendo il ghostwriting? Ovviamente tanto dipende da:

  • tipologia di libro che devi scrivere
  • complessità dell’argomento
  • la tua reputazione (come vedremo meglio dopo)

In generale però si può andare dai 2000 o 3000 euro fino anche a 20000 euro.

Fare il copywriter

Wikipedia ci dice che il copywriter è la persona che scrivere le parole della pubblicità. Ed è anche il mio mestiere.

Oggi fare copywriting significa spesso scrivere testi che poi andranno sui social network, in una e-mail o su un blog.

Ti potrebbe comunque capitare di scrivere una pubblicità per la tv oppure volantini, flyer o brochure.

C’è un filo rosso che accomuna tutto quello che potresti fare: il copywriter ha l’obiettivo finale di portare altre persone ad agire.

Quest’azione potrebbe essere comprare un prodotto o un servizio, scaricare un app, iscriversi a una newsletter, addirittura votare un candidato politico.

Se ti interessa questa strada, secondo jobbydoo, lo stipendio medio di un copywriter è di circa 1700€.

Puoi però anche scegliere di diventare freelance e in quel caso potresti arrivare a guadagnare anche cifre molto maggiori.

Da dove iniziare a studiare? Per il magazine di Marketers, l’azienda per cui lavoro, ho scritto questa guida sul copy da cui puoi partire.

Provare il self-publishing

L’ultima strada che ti consiglio è quella del self-publishing, se ti interessa guadagnare scrivendo libri.

Il self-publishing consiste nell’autopubblicare i propri libri, cioè senza passare per un editore come potrebbe essere Mondadori, Feltrinelli o Rizzoli.

Uno dei servizi di self-publishing che puoi usare è di Amazon e si chiama Amazon Kindle Publishing.

Se non dover trovare un editore può essere un vantaggio, allo stesso tempo ti richiederà di occuparti di tutte le fasi della pubblicazione di un libro.

Dovrai essere tu a:

  • rivedere le bozze
  • fare l’editing (o commissionarlo)
  • pensare all’impaginazione
  • preparare le quarta di copertina
  • curare il marketing.

Anche per questo motivo ti sarà più facile provare il self-publishing se prima avrai costruito un pubblico online, anche piccolo.

Non importa se te lo costruirai su TikTok, Instagram o, per tornare da dove siamo partiti, creando un blog.

Come iniziare a essere pagati per scrivere: 6 cose da fare

Ora, abbiamo visto come si può guadagnare scrivendo, ma adesso facciamo un passo in avanti.

Cosa devi fare nel pratico per cominciare? Lascia che ti dia alcuni consigli, che valgono anche se non hai mai fatto nessuno dei lavori di cui abbiamo parlato.

Studia e formati

Tutti sappiamo scrivere, vero? Certo, ma la scrittura è un’abilità da allenare, se vuoi trasformarla nella tua professione.

Su questo blog trovi diverse guide per farlo. Prima di tutto ti consiglio di iniziare da questa per imparare a imparare.

All’interno troverai consigli e strategie per studiare qualsiasi cosa più velocemente e meglio.

Non puoi perderti nemmeno la guida su come scrivere un articolo che si posizioni su Google e le persone leggano fino in fondo.

Come abbiamo già visto, è un’abilità oggi preziosissima, che le aziende sono disposte a pagare. Dunque leggi la guida con attenzione e sperimenta.

E se ti troverai bloccato davanti al foglio bianco? Scopri i consigli di 6 premi Nobel per superare il blocco dello scrittore.

Ci sono anche diversi libri per imparare a scrivere che puoi leggere per migliorarti. Eccone alcuni:

  • On Writing di Stephen King
  • Lezioni americane di Italo Calvino
  • Scripta volant di Paolo Iabachino
  • Le armi della persuasione di Robert Cialdini

E non sottovalutare i corsi di scrittura. Uno che ti consiglio, se vuoi imparare il copywriting, è Copymastery di Dario Vignali.

Oggi, come ti ho detto, collaboro con Dario e Marketers. Ho iniziato però proprio studiando questo corso, che all’epoca trovai molto semplice, intuitivo ed estremamente pratico.

Apri un blog

A proposito di pratica, sarò ripetitivo, ma questo è davvero importante: se vuoi iniziare a guadagnare scrivendo, apri un blog.

Ora, un blog è una palestra per prendere l’abitudine di scrivere, imparare a scrivere meglio e intanto costruirti un pubblico che ti segue.

Come abbiamo detto, oggi viviamo nell’economia dell’attenzione.

In un’epoca nella quale siamo subissati di video, post, articoli, film, serie tv, musica e podcast la nostra merce è diventata una merce preziosa.

Tant’è vero che le aziende, pur di raggiungerci con la propria pubblicità, sono disposte a pagare a peso d’oro chi la detiene.

E chi è che detiene la nostra attenzione nel 2022? Content creator, influencer, blogger, youtuber, tiktoker.

Ora, qui non si tratta di parlare se ciò ti piaccia o no, ma di rendersi conto che oggi come oggi online è possibile crearsi un pubblico superiore a quello di grandi tv e giornali.

Avere un pubblico, non importa quanto grande, ti aprirà le porte di un grande numero di possibilità.

Ma come si crea un blog? Ti consiglio di leggere questa guida per capire come fare.

Iscriviti ai content marketplace

Ora vediamo però anche alcuni modi per cominciare a lavorare e guadagnare sin da subito.

Siti come Melascrivi o Fiverr ti possono permettere di trovare i primi lavori.

Immaginali come dei social network che mettono in contatto persone che offrono lavoro e persone che invece lo cercano.

Ti puoi creare un profilo, creare le tue offerte e rispondere agli annunci che di volta in volta vengono pubblicati.

C’è chi cercherà un articolista, altri un copywriter oppure un ghostwriter.

Puoi essere tu a decidere quanto farti pagare, in base alla tua esperienza e alle tue competenze.

Melascrivi, Fiverr e piattaforme simili possono tanto essere un’ottima strada per guadagnare scrivendo come un punto di partenza per costruirti una carriera.

Vediamo alcune cose che puoi fare per affermarti e cominciare ad avere più proposte o clienti.

Cura il tuo personal brand

So che «personal brand» può sembrarti uno di quei termini markettari che non significa nulla.

In realtà il personal brand è nient’altro che la tua reputazione.

Nella vita quotidiana tutti noi abbiamo un personal brand inconsapevole: Marco è quello bravo a cucinare e Giovanna è la maga dei computer.

Così quando si organizzerà una cena la prima persona che chiamerai sarà Marco e se si romperà il tuo pc correrai subito da Giovanna.

Curare il tuo personal brand consiste proprio nel far sì che gli altri conoscano le tue competenze.

Ti consiglio di guardare questo per capire come fare personal branding.

È un vero e proprio piccolo corso gratuito sull’argomento:

E voglio anche darti due consigli subito applicabili per iniziare a farti conoscere da persone che potrebbero pagarti per scrivere.

Frequenta le community online

La prima è proprio frequentare i gruppi che trovi su Facebook, Telegram e diverse altre piattaforme di social media.

Frequentare non significa solo iscriversi, ma anche partecipare alla vita del gruppo e possibilmente aiutare.

Pensa bene a quali sono le persone con cui vuoi lavorare e trova dei gruppi dove queste persone si ritrovano.

Esistono gruppi, anche molto grandi, praticamente su qualsiasi argomento.

Ci sono gruppi dedicati alla scrittura e alla letteratura, gruppi sul giornalismo e gruppi più specifici.

Se per esempio volessi lavorare come copywriter per i ristoratori, una buona idea per iniziare potrebbe essere frequentare dei gruppi dove ci sono ristoratori.

Quello che poi potresti fare sarebbe rispondere alle domande che fanno su come promuoversi meglio, scrivere post più attrattivi e via dicendo.

Insomma, renditi utile, così da farti notare.

L’altra cosa che puoi fare per costruire il tuo personal brand invece non si fa online.

Partecipa a eventi

Sì, Internet è bello e ci fa trovare un sacco di occasioni – senza Internet non saresti qui a leggere quest’articolo e io non l’avrei mai scritto.

Ma niente sostituisce il valore di una chiacchierata di persona, di una stretta di mano.

Non limitarti a stare online. Trova eventi dove ci sono persone che vorresti conoscere e dove si parla di argomenti che vorresti approfondire.

Le migliori occasioni nascono molto spesso proprio da una chiacchierata.

Conclusione

E con questo è tutto.

In quest’articolo abbiamo visto come fare a guadagnare scrivendo e quali sono le strade che puoi seguire per vivere di scrittura, anche senza essere scrittori di libri.

Spero che ciò di cui abbiamo parlato ti possa aiutare a trovare la tua strada.

Se ti interessa imparare a scrivere meglio, ti consiglio di iscriverti alla mia newsletter e di continuare a seguire il mio blog.

Ogni mese troverai nuove guide, articoli e consigli per migliorare.

A presto,

Felice

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vuoi imparare a scrivere meglio?

Unisciti a oltre 100 persone iscritte alla mia newsletter e ricevi guide, consigli e riflessioni su scrittura, creatività e narrazione